5.5. modifiche al file squid.conf

Il passaggio da Squid-2.4 alla release 2.5 è stato un vero e proprio salto tecnologico che ha determinato alcune modifiche alla sintassi del file squid.conf oltre all'aggiunta di nuovi TAG. Le modifiche hanno riguardato sopratutto la sintassi dei TAG relativi all'autenticazione, come abbiamo visto, con Squid-2.5 viene introdotto il concetto degli schemi di autenticazione, la versione 2.4 invece lavorava esclusivamente con lo schema di autenticazione basic. Tra i nuovi TAG citiamo quello relativo all'acceleratore SSL (https_port) che consente anche la gestione dei certificati digitali, altre modifiche hanno riguardato le tipologie delle ACL (Access Control List) e l'inserimento dei TAG relativi alla gestione delle external ACL (external_acl_type), maggiori dettagli a riguardo possono essere reperiti nelle note di release (http://www.squid-cache.org/Versions/v2/2.5/RELEASENOTES.html).

In linea di massima si sconsiglia sempre al lettore di riutilizzare lo stesso file di configurazione. Questa regola è sempre valida quando si intende passare da una major release all'altra. Consigliamo sempre di eseguire una copia di sicurezza del vecchio file di configurazione, riportando gli stessi TAG nel nuovo file che comunque contiene i commenti a tutte le nuove features offerte dalla nuova major release. A tale riguardo possono aiutarci i comandi UNIX® more(8) e tail(8), maggiori dettagli ed esempi sulla migrazione verranno trattati in seguito.