5.6. Considerazioni

La versione 2.5 di Squid probabilmente può essere considerata come una release di transizione, l'elemento che la contraddistingue fortemente è l'inserimento degli schemi di autenticazione ed in particolare dell'integrazione con i domini Windows NT o con le Active Directory di Windows 2000 Server. Questa nuova features è intrinsecamente legata allo sviluppo di Samba (http://www.samba.org/), il team di sviluppo di Squid ha lavorato intensamente con il team di sviluppo di Samba per integrare al meglio questo schema di autenticazione. Samba è una applicazione fondamentalmente basata sul processo di reverse engineering del protocollo SMB adottato dai sistemi Microsoft per la condivisione di files e stampanti.

La dipendenza tra Squid e Samba, se da una parte svincola gli amministratori di sistema dalle briglie dei protocolli proprietari, dall'altra introduce lo stato di transizione. A partire dalla release 2.5.STABLE5 è stata decisamente migliorata l'integrazione ed il funzionamento dello schema di autenticazione NTLM sia per queanto concerne l'helper nativo ntlm_auth che per l'helper esterno basato su Samba. Ora gli amministratori di sistema possono finalmente utilizzare senza problemi sia il protocollo NTLMv1 che NTLMv2.

Utile, indicato e necessario è il supporto per l'accelerazione HTTPs con la relativa gestione dei certificati digitali. In questo caso si tratta di un grande passo in avanti, la soluzione è particolarmente indicata per gli amministratori si sistema che hanno la necessità di gestire degli apparati di content caching particolarmente efficenti e performanti.